Ciao sono Claudio Castellari, Klod per tutti i miei amici.

Da dove iniziamo?

Iniziamo dal punto in cui ti trovi ora, il punto da cui sono partito e ripartito mille volte, con passione, rabbia, testardaggine e quella fotta di suonare che ci accomuna.

Vengo da una famiglia di musicisti vecchia 4 generazioni, quindi mi era sembrato normale, quando a 15 anni ho iniziato a suonare la batteria guadagnando qualche soldo, che tutti quelli del gruppo mi dicessero “ok talento ne hai e stai anche studiando… ma non hai esperienza in questo campo quindi dammi retta“.

Ma già allora mi stava stretto dover mandar giù consigli da gente poco capace e stra convinta.

Questo è stato il motivo per cui ho continuato una Ricerca Stilistica Personale (RSP), che raccogliendo ogni possibile dritta l’ha rielaborata e resa un’arma infallibile in questa jungla di “Geni musicali“.

Negli anni successivi al diploma in Clarinetto mi sono trovato più o meno sbattuto sui palcoscenici più strani e diversi, (ho diretto orchestre di musical, scritto arrangiamenti per vari generi musicali e vari tipi di ensemble, suonato tastiere elettroniche e pianoforti vintage, fisarmoniche, saxofoni, clarinetti, batterie e percussioni etniche di diversa provenienza, usato strumenti elettronici ed elettroacustici di vario tipo compreso theremin, fender rhodes e wurlitzer). Mi sono anche trovato molto spesso dall’altra parte del mixer, sia in live che in studio (e questo vuol dire soprattutto scaricare camion di attrezzature, fare un sacco di cablaggi, gestire il suono di palco e sala anche in situazioni difficili, trovarsi davanti mixer diversi e sempre più spesso digitali, e/o svariati rack di effetti hardware poi diventati plugin) In pratica, una continua richiesta di adattarsi alle situzioni più varie e incasinate con il massimo della resa e, POSSIBILMENTE, il minimo delle sclerate 😉

QUINDI, ho molte risposte alle TUE domande e soluzioni per i tuoi problemi.

Il mio maestro di Clarinetto, il giorno del diploma dell’intera sua classe disse:

Da oggi avete davanti mille strade percorribili ma solo due scelte: Diventare iper specialisti di un unico singolo aspetto della musica, oppure avere la più ampia esperienza possibile, solo così avrete le armi per sopravvivere in questo mondo”.

Questo mi ha spinto a sperimentare quasi ogni genere musicale esistente, cercando metodi, trucchi o, a volte, scorciatoie, per “sembrare del mestiere in ogni situazione” e non esser cacciato dal palcoscenico o peggio fare figure di M.

Devo ringraziare un sacco di ottimi musicisti e professionisti del settore per aver attraversato la mia strada senza guardare dall’altra parte, anzi, prendendomi per mano mi hanno raccontato i loro metodi, le loro tecniche di studio e lavoro ma soprattutto molti dei loro segreti.

COSA AVRAI DA  “TECNICHE DI SOPRAVVIVENZA PER MUSICISTI D’ASSALTO”

Una sezione TOPICS in cui troverai, divisi per categorie, tutti gli articoli utili alla scelta e manutenzione dello strumento, allo sviluppo della TUA personalità musicale, e altri trucchi del mestiere da chi questo mestiere l’ha vissuto sulla propria pelle da sempre.

TI chiedo solamente di iscriverti GRATUITAMENTE al blog LASCIANDOMI LA TUA MAIL per essere aggiornato ogni volta che un nuovo articolo viene messo online.

Qui puoi vedere alcune cose che raccontano il mio lavoro degli ultimi 37 anni